Obiettivi nutrizionali per ripartire in salute

INDICE

Fissare gli obiettivi nutrizionali per ripartire in salute!

Settembre è il mese in cui le persone decidono di definire un obiettivo nutrizionale da seguire che è in grado di assicurare un costante benessere e ripartire quindi in salute!
 
nutrizione2
Quali sono gli obiettivi nutrizionali che possono essere fissati?
Come rinforzare le proprie difese immunitarie?
Durante il cambio di stagione con una buona alimentazione è necessario una consulenza con il nutrizionista?

Quali sono gli obiettivi nutrizionali che possono essere fissati?

Gli obiettivi nutrizionali che vengono fissati sono:
  • lo sviluppo muscolare;
  • il dimagrimento;
  • a definizione della muscolatura per la pratica sportiva;
  • rinforzo delle difese immunitarie;   
Per elaborare un corretto piano nutrizionale è necessario rivolgersi al nutrizionista presso l’F-Medical group Frosinone, poiché ogni individuo ha delle esigenze energetiche specifiche e diverse e il nutrizionista è lo specialista adatto ad affiancarti.
 

Come rinforzare le proprie difese immunitarie?

Esistono molti fattori ambientali (esterni) e endogeni (interni) che tendono a indebolire le difese immunitarie innate proprie di ogni individuo: il cambio di stagione, il freddo, l’uso di antibiotici, il fumo, lo stress, l’alimentazione inadeguata, lo stile di vita privo di esercizio fisico, la senilità, la presenza di malattie croniche, un insufficiente riposo notturno.
Nel momento in cui le difese immunitarie sono basse, si manifesta un’aumentata suscettibilità alle infezioni di ogni tipologia, infatti aumenta il rischio di infettarsi da batteri, funghi e virus (virus influenzale o dal temuto Coronavirus).
Il modo più efficace di rinforzare le proprie difese immunitarie è quello di controllare il più possibile i fattori sopra menzionati, soffermandosi soprattutto su due fattori fondamentali: l’esercizio fisico e l’alimentazione.
Per esercizio fisico si intende lo svolgimento di qualsiasi movimento corporeo prodotto da muscoli scheletrici che si traduce in un dispendio energetico superiore al livello del riposo, e svolto in modo costante nel tempo. Per rendere semplice questo concetto non serve iscriversi alle Olimpiadi, è sufficiente ad esempio l’attività di camminata a passo veloce, ma non una volta e basta piuttosto bisognerebbe ripetere costantemente questa attività per 2-3 giorni nell’arco della settimana e nelle settimane successive.
Per quanto riguarda l’alimentazione, la dieta deve prevedere un introito corretto di verdure e frutta, si parla di 5 porzioni al giorno, di cui 2 di frutta e almeno 3 di verdura.
Quando si parla di porzione si deve precisare che la porzione standard di riferimento per le verdure e ortaggi crudi o cotti è di 200 g, per le insalate crude a foglia si parla di 80-100 g. Per la frutta fresca la porzione standard di riferimento corrisponde a 150 g (una mela o due frutti piccoli per rendere l’idea), mentre se si parla di frutta secca sia essa zuccherina, in guscio o oleosa, la porzione di riferimento è di 30 g.
Queste indicazioni sono valide per favorire il mantenimento dello stato di salute in generale e oltre al rispetto delle 5 porzioni al giorno è necessario variare le scelte alimentari prediligendo i frutti e le verdure di stagione.
 
nutrizione3
 

Durante il cambio di stagione con una buona alimentazione è necessario una consulenza con il nutrizionista?

Il cambio di stagione, il freddo, l’uso di antibiotici, il fumo, lo stress, l’età avanzata, determinate patologie croniche presenti rappresentano fattori che possono aumentare i fabbisogni specifici di micro e macronutrienti anche quando la base alimentare è buona e prevede già le 5 porzioni al giorno di frutta e verdura. Cosa fare in questi casi?
Bisogna valutare i fabbisogni energetici e lo stato nutrizionale della persona insieme ad un nutrizionista, valutare la presenza di eventuali patologie croniche che possono portare a deficit di determinati micro-macro elementi, modulare gli altri fattori che possono influire sullo stato di salute ed eventualmente disporre di un piano di integrazione controllata che preveda l’aumento dell’introito di vitamina C, vitamine del gruppo B, calcio, ferro e zinco e/o fitocomplessi naturali come quelli a potente azione immunostimolante nonché remineralizzante propri dell’Echinacea purpurea, dell’Astragalus membranaceus, della Rosa canina, dell’aglio o dell’erba medica (Medicago sativa).
 
Dott.ssa Sara Leo
Biologa Nutrizionista

O SCEGLI UN METODO PER ESSERE RICONTATTATO

Vuoi risolvere il tuo problema? Contattaci!

WHATSAPP

Scrivici Siamo Disponibili
dalle 7:30 alle 20:00

NUMERO DI TELEFONO
370 325 1275

TELEFONO

Chiamaci Siamo Disponibili
dalle 7:30 alle 20:00

NUMERI DI TELEFONO
0775 487906
370 325 1275

VIA MAIL

Inviaci una email a:
prenotazioni@f-medical.it
con il numero di telefono e i dettagli della prenotazione
prenotazioni@f-medical.it

Assicurazioni e Fondi Sanitari Integrativi

Sai di essere in possesso di un fondo di assistenza sanitaria integrativa?

Molti contratti collettivi
lo prevedono!
Anche tu potresti già  averlo e non saperlo!

Consulta la guida per scoprirlo

Puoi accedere a prestazioni sanitarie come visite specialistiche e odontoiatriche,
esami diagnostici, fino a grandi interventi e ricoveri programmati con:

orologio.jpg

Tempi di attesa ridotti
Attraverso un servizio di consulenza,
avrai accesso in maniera rapida a tutti i servizi
del Medical Group

euro.jpg

Rimborso diretto o indiretto
Una modalità che ti permette
di non pagare la prestazione,
la terapia, e l’intervento chirurgico

relax.jpg

Consulenza personalizzata
Sono disponibili dei consulenti che
supporteranno il paziente durante il
suo percorso nel Medical Group

Assicurazioni e Fondi Sanitari Integrativi

Sai di essere in possesso di un fondo di
assistenza sanitaria integrativa?

Molti contratti collettivi lo prevedono!

Anche tu potresti già averlo e non saperlo!

   Consulta la guida per scoprirlo!